DOCUMENTI DI VIAGGIO

Prima della partenza è importante verificare quali sono i documenti necessari, sia d’identità che sanitari, per entrare nel Paese in cui sei diretto, pena il divieto di ingresso.

Per maggiori dettagli consultare la scheda del paese interessato su Viaggiare Sicuri e il sito web della Dogana.

AREA SCHENGEN

In seguito alla convenzione di Schengen entrata in vigore nel 1995 sono stati aboliti i controlli interni tra gli Stati firmatari. L’accordo ha consentito di uniformare le procedure di controllo lungo le frontiere e ha inoltre comportato l’adozione di norme comune in materia di visti e diritto d’asilo al fine di consentire la libera circolazione delle persone all’interno dei Paesi firmatari.

I passeggeri che hanno scelto come destinazione uno Stato dell’area Schengen dovranno esibire un documento d’identità in corso di validità e valida per l’espatrio. I Paesi che applicano pienamente gli accordi di Schengen sono: Austria, Danimarca, Estonia, Finlandia, Germania, Grecia, Italia, Lettonia, Lituania, Lussemburgo, Malta, Paesi Bassi, Polonia, Portogallo, Repubblica Ceca, Slovacchia, Slovenia, Spagna, Svezia, Ungheria, più Islanda, Norvegia, Liechtenstein, Croazia e Svizzera (che non appartengono ancora totalmente alla UE).

La Svezia, l’ultimo Paese ad avere aderito agli accordi di Schengen, ha aperto le sue frontiere terrestri nel 2008 e quelle aeree alla fine di marzo 2009. Irlanda e Regno Unito non hanno sottoscritto l’accordo.

Cipro, che ha aderito all’UE nel 2004, e la Bulgaria e la Romania, che vi hanno aderito nel 2007, non partecipano ancora totalmente all’accordo di Schengen.

Avrai quindi bisogno di esibire un passaporto o una carta d’identità validi per recarti in questi Paesi. La patente di guida non è valida per l'espatrio. Per ulteriori informazioni visita il sito del Ministero degli Affari Esteri.

VOLI PER GLI USA

A partire dal 12 gennaio 2009 è obbligatorio compilare on-line il modulo per l'autorizzazione di viaggio elettronica (ESTA - Electronic System for Travel Authorization) per potersi recare negli Stati Uniti nell’ambito del programma “Viaggio senza Visto” (Visa Waiver Program).

Informazioni aggiornate sui requisiti per entrare negli Stati Uniti sono disponibili presso:

- AMBASCIATA AMERICANA Web site: www.usembassy.it
- DIPARTIMENTO DEGLI STATI UNITI D'AMERICA Web site: www.travel.state.gov/visa/
- POLIZIA DI STATO Web site: www.poliziadistato.it
- MINISTERO DEGLI AFFARI ESTERI Web site: www.esteri.it

VOLI PER IL CANADA

Dal 29 settembre, verrà richiesto tassativamente agli stranieri esenti da visto, tra cui i cittadini italiani, di munirsi prima dell'imbarco dell' "electronic Travel Authorization" (eTA), come già avviene per l'ingresso negli Stati Uniti con l'ESTA.
L'eTA è collegata elettronicamente al passaporto del richiedente ed è valida per un periodo di cinque anni o fino alla scadenza del passaporto, a seconda di quale eventualità avvenga per prima. La richiesta deve essere effettuata online. Il costo è di 7 dollari canadesi. Il modulo di richiesta è disponibile sul sito Canada.ca/eTA.
Le richieste possono essere trasmesse da qualsiasi dispositivo connesso ad Internet, inclusi i cellulari e la risposta perverrà di regola dopo pochi minuti, salvo i casi in cui le competenti autorità canadesi ritengano necessari ulteriori accertamenti.

Le norme sono entrate in vigore il 15 marzo 2016 ma fino al 29 settembre i viaggiatori che non sono in possesso di un'eTA potranno imbarcarsi su un volo, purché muniti di documenti di viaggio appropriati, come un passaporto in corso di validità. In questo lasso di tempo, i funzionari dei servizi doganali possono permettere ai viaggiatori senza un'eTA di entrare in Canada, purché soddisfino i requisiti per l'ingresso.